Di Lamberto Pignotti

Cenerentola 2000: un identikit multimediale, sinestetico, plurisensoriale
Ombre su ombre, nero su nero, grovigli su grovigli,
sibilline scritture,
i primi tratti di lei, ma piuttosto tratti
che riguardano luminosamente i piani tattili,
come morbidezza e calore,
oppure sottilmente quelli visivi
come eleganza e splendore.
Basta guardare come si muovono le mani di lei,
con quale sinuosità accarezzano,
con quanta voluttà affondano le dita,
affascinante animazione,
mentre la musica ne scandisce il movimento,
con quei giochi d’amore che sono i nostri,
e centinaia di effetti speciali disponibili
per quanti che come noi sono golosi
di avventure, di intrighi, di baci esplosivi.
Apertura dietro e lunghi spacchi ai lati,
tutta rivelata dal colpo di vento
e dal gioco delle trasparenze,
carezza d’ombra e nuvola sintetizzata,
la misteriosa efficacia dei suoi profumi
si riallaccia invariabilmente alla sfera del desiderio.
Lavorando sulle frequenze
è possibile ottenere incantevoli trasformazioni
della sua immagine, tenera e succosa,di sapore delicato,
con un corpo che promette tutto.
Sarà assaporata con devozione, ma intanto
Le nuove rivelazioni sottolineano ed enfatizzano
La magia dei profumi come potenziale attrattivo
E il debito continuo in cui l’olfatto si trova
Nei confronti degli altri livelli sensoriali,
con in più una bella trovata, ed infatti
seta, raso e gioielli enfatici
sono in sintonia con la bocca rossa
e l’aria ingenua di lei.
E’ questa una stupenda metafora, che irradia
Di un’intensa e vibrante luce l’esperienza di vita


E si dilata a dimensioni cosmiche
al di là del tempo e dello spazio.
Imponente e grandioso è lo scenario
Dove alte e impervie barriere montuose si interpongono
fra lei e il margine del gioco
di sguardi, di richiami e inviti, di inseguimenti e fughe
in un festoso scintillio di diamanti.

Lamberto Pignotti,
poeta esponenete de gruppo ’63, scrittore, saggista, artista, ha insegnato alla Università di Firenze.
Dal 1971 insegna alla Università di Bologna.

 

 

creditscontact • ©2002